Pianta erbacea con altezza compresa tra i 15 e i 60 cm ha foglie di un bel verde brillante, con margini profondamente dentati e forma leggermente triangolare. Esistono due varietà di prezzemolo: quello riccio, meno saporito e utilizzato soprattutto a scopi decorativi; e quello comune, con foglie più piatte, ma più ricche di sapore e profumo.

Le foglie, che sono la parte maggiormente utilizzata andrebbero consumate fresche oppure congelate in quanto essiccate perdono quasi completamente la loro aroma.

Ha la peculiarità di esaltare il profumo delle altre erbe, quindi le sue foglie fanno sempre capolino nel bouquet garni e nelle fines herbes. E’ preferibile usarlo fresco e appena colto e le sue foglie vanno aggiunte tritate negli ultimi istanti di cottura per evitare che l’aroma si disperda.

Insaporisce legumi, insaltae, pesce, carne, patate e frittate ed è l’ingrediente principale di alcune salse utilizzate come accompagnamento di bolliti sia di carne che di pesce. Ricco di calcio, ferro e vitamina A e C è un elemento importante nella dieta quotidiana, inoltre ha proprietà diuretiche e depurative.