L’attività terapeutica della melagrana è concentrata nei chicchi del frutto. La sua azione è antiossidante, dovuta alla richezza di polifenoli e acidi organici (malico, citrico e tannico) le stesse sostanze che conferiscono al frutto il colore e il sapore. Oltre ad essere un ottimo antiossidante la melagrana ha anche proprietà antinfiammatorie e vermifughe.

Il modo migliore di assumere il frutto è quello di dividerlo in due metà per poi spremerlo o centrifugarlo, preferibilmente a mattino al risveglio. Il succo di melagrana preso a digiuno riduce il rischio cardiovascolare, protegge le cartilagini articolari e mette a riparo dalle infezioni intestinali. Le molecole antiossidanti molto presenti nella melagrana preservano dall’invecchiamento cellulare e svolgono un’azione antiartritica e di prevenzione su alcuni tumori (intestino, prostata). Il decotto di bucce del frutto e degli involucri dei chicchi combatte i parassiti e le infiammazioni intestinali.