L’esigenza di far crescere i miei bambini in un ambiente aperto, libero e se possibile sano, mi ha portato ad un certo punto della mia vita ad acquistare un appezzamento di terreno alle porte di Verona. Il caso ha voluto che sul terreno in questione ci fosse un frutteto “attivo”, un pò trascurato ma produttivo, condotto aihmè in modo convenzionale. Sono stata costretta, quindi, ad immergermi immediatamente nel mondo dell’agricoltura e a prendermene cura in prima persona, per convertire i frutteti al sistema biologico. 

E’ stato quindi spontaneo e “naturale” convertire anche il mio modo di mangiare, per non contribuire a questa “distruzione”! Mano a mano che mi addentravo in questo mondo meraviglioso, nel contempo forte e delicato, ho avuto la fortuna di incontrare persone che con semplicità disarmante mi hanno fatto comprendere la visione globale della questione “inquinamento”: non si trattava solo del riscaldamento, dello smog, delle fabbriche ma anche del metodo di coltivazione della frutta o degli ortaggi, del problema degli allevamenti intensivi, delle sovraproduzioni, della stagionalità, della conservazione e del trasporto per non parlare dell’acqua, e di tanti altri importantissimi aspetti… E’ stato quindi spontaneo e naturale convertire anche il mio modo di mangiare, per non contribuire a questa “distruzione”!

All’inizio non è stato facile perché le mie conoscenze di cereali e legumi e verdure erano veramente limitate: a parte il riso, l’orzo, e il frumento sotto forma di pasta, non avrei saputo come affrontare e cucinare il miglio, l’avena, e pure il farro o i ceci. Per i legumi in generale (che per me erano solo i fagioli, i classici borlotti, e i piselli e forse le lenticchie) conoscevo si e no una due ricette e mai avrei abbinato alcuni legumi ad alcuni cereali o verdure!!!

Fortunatamente sul mio percorso ho incontrato Tecla Fontana, che si occupa di alimentazione naturale da quasi trentanni.

Parlare con lei, non solo, sperimentare i suoi piatti, le sue ricette, hanno fatto nascere in me il desiderio di proporre dei corsi di cucina naturale per dare la possibilità ad altre persone che come me possono aver desiderio di sperimentare una nuova strada, ma che non sanno da che parte cominciare, di avvicinarsi gradevolmente e consapevolmente alla cucina naturale.

Per cucina naturale intendiamo l’uso di prodotti di stagione, freschi non inquinati, non contraffatti , prodotti in zona, e cucinati in maniera semplice.

In questo Corso ci proponiamo di dare le basi sia teoriche, ma soprattutto pratiche, per una alimentazione naturale, integrale, vegetariana.

Conosceremo alimenti nuovi e il modo corretto di cucinarli, perché diventino piatti invitanti e piacevoli per noi e per tutti i nostri commensali.

Ogni serata di corso comincerà con la presentazione degli alimenti e di tutti gli ingredienti che useremo nella preparazione delle ricette, quindi cucineremo insieme, e infine assaggeremo i nostri piatti, sorseggiando una tisana digestiva.

Corsi Cucina Naturale Verona
Corsi Cucina Naturale Verona
Corsi Cucina Naturale Verona
Corsi Cucina Naturale Verona

Corsi Cucina Naturale Verona
Corsi Cucina Naturale Verona
Corsi Cucina Naturale Verona
Corsi Cucina Naturale Verona

Corsi Cucina Naturale Verona
Corsi Cucina Naturale Verona
Corsi Cucina Naturale Verona
Corsi Cucina Naturale Verona

Corsi Cucina Naturale Verona
Corsi Cucina Naturale Verona
Corsi Cucina Naturale Verona
Corsi Cucina Naturale Verona

Corsi Cucina Naturale Verona
Corsi Cucina Naturale Verona
Corsi Cucina Naturale Verona
Corsi Cucina Naturale Verona