proprietà degli ortaggi

/proprietà degli ortaggi
­

La rapa e le cime di rapa

La varietà più nota è la Rapa Brassica, viene coltivata per la radice, le foglie e le infiorescenze ombrelliformi.

Ha una radice a forma tonda o allungata, di colore bianco-giallo con sfumature rosso-violetto ; la polpa è bianca e croccante. L’intero sviluppo sovrastante la radice si consuma come verdura cotta, mentre con le infiorescenze si prepara il tradizionale e noto piatto barese “orecchiette alle cime di rapa”.

La radice di questa pianta è interessante per la ricchezza e la varietà di minerali. Contiene calcio, sodio, potassio, fosforo, ferro e iodio, oltre a vitamine del gruppo B e la vitamina C.

La rapa ha proprietà ricostituenti e depurative; è diuretica e alcalinizzante

L’aglio

L’aglio appartiene alla stessa famiglia della cipolla, scalogno, porro, ebra cipollina e il porraccio.

Ha un buon contenuto di proteine e glucidi, è ricco di un olio essenziale (disolfuro di allile) che caratterizza l’odore forte e pungente.

E’ molto usato in cucina, per insaporire i condimenti o preparare salse o olii aromatizzati.

E’ uno stimolante generale della circolazione, ha effetti cardiotonici e antibiotici; migliora la digestione attivando la secrezione gastrica, è considerato antisettico intestinale e polmonare.

E’ conosciuto anche come vermifugo e antibatterico delle prime vie respiratorie, riduce e normalizza il colesterolo e controlla e aiuta a ridurre la pressione del sangue

Lo scalogno

Lo scalogno è simile alla cipolla, ma i suoi bulbi aggregati lo rendono più simile all’aglio. All’esterno ha un mantello di colore leggermente rossastro, mentre l’interno è bianco-violaceo. Come la cipolla, il suo aroma è dovuto al solfuro di allile, lo stesso che assegna al vegetale le diverse proprietà: disintossicanti, diuretiche, fluidificanti del sangue, disinfiammante intestinale, Ha capacità antibiotiche.

Lo scalogno è ottimo preparato al forno, crudo, ma in particolar modo conservato sotto aceto.

Le cipolle

La cipolla in cucina è utilizzata per la preparazione di molti piatti. Si consuma cotta e cruda: in minestre, pietanze, sformati e condimenti; si aggiunge alle insalate miste e serve a preparare olii aromatizzati.; alcune specie si conservano sotto aceto.

Una varietà molto conosciuta è la cipolla di Tropea, particolarmente dolce e ricca di sostanze aromatiche.

Le cipolle a seconda della varietà di appartenenza possono avere colore e forma diverse, ma tutte sono caratterizzate da un forte odore pungente che imbeve tuto l’organismo, spesso non tollerato da tutti. Oltre al suo olio essenziale (solfuro di allile) che le conferisce il particolare odore e sapore la cipolla contiene zuccheri, sali (calcio, potassio e fosforo) e vitamine tra cui la C. Ha proprietà antibatteriche, disinfettanti e decongestionanti: è indicata contro i vermi, la tosse e i depositi di acido urico.

Il cetriolo

Il cetriolo contiene vitamine e sali minerali in percentuale inferiore rispetto alle altre verdure. E’ un ortaggio ricco di acqua di vegetazione, importante è il contenuto di vitamina C.

Si consuma crudo in insalate miste. La buccia ha un sapore amaro e pertanto molto spesso eliminata, anche se mangiata disintossica e stimola la digestione. E’ molto diuretico.

I cavoletti di Bruxelles

La composizione chimica dei cavoletti di Bruxelles evidenzia la ricchezza di alcune importanti costituenti: Vitamina A e C, potassio, ferro, magnesio, fosforo, selenio, carboidrati e proteine che fanno di questo ortaggio, sia dall’aspetto gastronomico quanto nutrizionale, un alimentio davvero interessante.

I cavolini di Bruxelles , diversamente dai cavoli, non si prestano ad essere mangiati crudi. Si cuociono a vapore o bolliti per accompagnare piatti in umido o insalate miste.

Le proprietà sono rimineralizzanti, toniche e ricostituenti per la ricchezza di sali e vitamine, svolge un’azione riequilibrante per i sistemi organici in generale e protegge dal danno ossidativo.

Le mandorle

Ci sono due tipi di mandorla: quella dolce e quella amara.

La mandorla per uso commestibile è quella dolce; la mandorla amara, per la presenza di acido cianidrico, è tossica.

La mandorla dolce è un alimento completo: è nutriente, energetica, plastica e antisettica.

E’ un alimento proteico ricco di macro e microminerali: ferro, calcio, potassio, magnesio, zinco e litio. E’ scarsa di amidi. Rispetto all’altra frutta oleosa ha un minore contenuto di lipidi, ma con un alta percentuale di acidi grassi insaturi.

Riequilibra il sistema nervoso, è indicata nelle carenze di ferro, nel diabete, nelle malattie del fegato, dell’apparato riproduttivo maschile, nella gravidanza e nell’allattamento.

L’olio di mandorle è molto apprezzato in cosmesi come lenitivo ed emolliente della pelle.

I funghi

I funghi quando si uniscono alle vivande, trasmettono il oro sapore e odore gradevole rendendo il cibo più appetitoso e stimolante per l’apparato digerente. Questa possibilità di modificare positivamente il sapore del cibo fa del fungo un ottimo ingrediente da usare nei condimenti..

I funghi si presentano come alimenti completi di tutti i principi nutrizionali. Le proteine variano sensibilmente tra una specie e l’altra, ma anche tra funghi della stessa specie a seconda del tipo di terreno e di coltura. Contengono glucidi, vitamine in particolare del gruppo B e sali minerali (fosforo , potassio, sodio), rallenta i processi ossidativi e di invecchiamento.

Il fungo è sconsigliato alla donna in gravidanza e nei disturbi della coagulazione del sangue.

E’ sempre meglio scegliere quelli da allevamento in fungaia, per evitare problemi dati dall’inquinamento.

Le noci

La noce è impiegata nella preparazione di dolci, torte, salse, liquori, per accompagnare insalate miste in sostituzione del pasto proteico.

La noce è ricca di preziosi minerali e oligoelementi. E’ caraterizzata da un alto contenuto di grassi insaturi della serie Omega-3. Ha un alto contenuto di ferro, zinco, magnesio, selenio e rame. E’ un alimento energetico utile al sistema nervoso, nelle carenze di ferro e nel recupero di energie fisiche e mentali.

Le nocciole

E’ un alimento ricco di grassi particolarmente insaturi, di ferro , fosforo , calcio, potassio, zinco, selenio e rame,

La nocciola ha proprietà nutrienti, energetiche, plastiche e vermifughe. Previene l’eccesso di colesterolo nel sangue e protegge dal rischio di malattie cardiovascolari. Stimola il sistema nervoso e quindi anche l’attività cerebrale, migliora la memoria e la concentrazione:

E’ consigliata ai diabetici e ai nefritici; è indicata in gravidanza, nei casi di astenia e anemia